Merkaba Forums
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forum
 IL PUNTO SU......
 ultim'ora
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

zed
Membro Medio



Regione: Emilia Romagna


102 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2008 : 20:20:01  Mostra Profilo Invia a zed un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

sulla crisi alimentare mondiale
dovuta agli aumenti dei prezzi di cibo (imposti dalle ''pressioni'' delle banche centrali alle multinazionali e di conseguenza ai governi fino ad arrivare alle popolazioni più povere...) con petizione ''incorporata'' (sopra al mini video).
FONTI: MEDICI SENZA FRONTIERE - dott. GINO STRADA http://www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/news.asp?id=1683

I prezzi in salita vertiginosa minacciamo di far morire di fame milioni di persone e metterci tutti in pericolo--firma subito la petizione per fermare la crisi alimentare


Firma la petizione
Guarda il video

Avete notato i rialzi dei prezzi degli alimentari facendo la spesa? Ecco perche'--stiamo precipitando in una crisi mondiale di cibo. Prezzi in rialzo forsennato stanno mettendo in difficolta' miliardi di persone e causano rivolte per il cibo dal Bangladesh al Sud Africa. Le Agenzie per gli aiuti dicono che oggi 100 milioni di persone in piu' sono a rischio di morire di fame. In Sierra Leone il prezzo di un sacchetto di riso e' raddoppiato, ed il 90% dei cittadini non se lo puo' piu' permettere. Timori di inflazione attanagliano il mondo intero, ed il peggio potrebbe dover ancora venire.

Dobbiamo agire subito--prima che sia troppo tardi. Mentre Ban Ki-Moon tiene un incontro ad alto livello su questa crisi all'ONU, stiamo lanciando una campagna urgente insieme al Ministro degli Esteri ed attivista per i diritti umani Africano Zainab Bangura. Clicca sotto per vedere il video di Zainab ed aggiungi il tuo nome alla petizione per la crisi alimentare--abbiamo bisogno di raccogliere 200,000 firme entro la fine della settimana per far sentire un potente grido globale ai leader dell'ONU, del G8 e dell'Europa:

http://www.avaaz.org/it/global_food_crisis/23.php

I prezzi di alimenti di base come grano, mais e riso sono praticamente raddoppiati, e la crisi sta sfuggendo al controllo -- quindi chiediamo azioni immediate sulle derrate alimentari di emergenza, sulla speculazione e le politiche dei biocarburanti, mentre chiediamo che i prossimi summit affrontino i problemi piu' gravi di investimenti e commercio.

La crisi globale del cibo tocca ed unisce tutti, creando uno tsunami di fame per i poveri, danneggiando le economie e mettendo in difficolta' molte persone anche nei paesi ricchi. Ma le soluzioni possibili se i leader si muoveranno rapidamente--firma subito la petizione dal link qui sotto, e poi gira questa mail e chiedi ai tuoi amici e familiari di farlo anche loro:

http://www.avaaz.org/it/global_food_crisis/23.php


Fonti:
http://www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/news.asp?id=1683
http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_69820557.html
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2008/04/Onu-piano-emergenza-cibo.shtml?uuid=77ad221a-1604-11dd-ac6f-00000e25108c&DocRulesView=Libero
http://www.corriere.it/economia/08_aprile_29/onu_bancamondiale_cibo_9d67d09e-15ce-11dd-acde-00144f02aabc.shtml

Quando hai piu' di una scelta davanti a te e non riesci a deciderti
prendi sempre la strada che richiede piu' audacia

esseno
Membro Medio




142 Messaggi

Inserito il - 13 maggio 2008 : 20:50:26  Mostra Profilo Invia a esseno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

A causa di un terribile ciclone almeno 27.000 Birmani sono morti. I dispersi sono 40.000 ed i senzatetto un milione.

Ma in Birmania non c’e’ solo un disastro naturale-- è anche una catastrofe della leadership militare.

La corrotta e brutale giunta militare Birmana non ha avvertito la popolazione, non la ha fatta sfollare ed ha bloccato le comunicazioni, cosi’ che il popolo birmano non sapeva che stava arrivando il tornado mentre il resto del mondo si. Ora il governo non sta gestendo il disastro, ed fa ostruzione alle organizzazioni umanitarie ed internazionali.

I soccorsi umanitari sono urgenti, ma il regime Birmano potrebbe facilmente ritardarli, deviarli o usarli in modo improprio. Oggi l’Organizzazione Internazionale dei Monaci Birmani, in cui militano molti leader della protesta democratica dello scorso autunno, ha lanciato un nuovo sforzo per fornire aiuti di emergenza attraverso l’efficace rete dei monasteri--l’istituzione che gode di maggior fiducia nel paese e attualmente l'unica fonte di alloggio e di sostegno in molte comunita’ devastate. Clicca sotto per aiutare le popolazioni Birmane con una donazione e guarda l’appello video ad Avaaz di un leader dei monaci:

https://secure.avaaz.org/it/burma_cyclone/30.php

Donare ai monaci e’ un modo intelligente e veloce per far arrivare aiuto direttamente alle popolazioni Birmane. I governi e le organizzazioni internazionali sono importanti, ma hanno di fronte ostacoli--potrebbero non essere ammesse in Birmania, o potrebbero essere obbligati a fornire aiuti secondo regole imposte dalla giunta. E comunque dovranno dedicare molte risorse alla parte organizzativa degli aiuti. I monaci sono gia’ in prima linea negli aiuti--riparo, cibo e supporto alle vittime del cyclone dal momento in cui ha colpito. L’Organizzazione Internazionale dei Monaci Birmani inviera’ il denaro direttamente ad ogni monastero attraverso il loro network, scavalcando i controlli del regime.

L’anno scorso oltre 800,000 fra noi, da tutto il mondo, sono stati a fianco del popolo Birmano quando ha protestato contro la dittatura militare. Il governo non perse tempo nell’inviare i militari a reprimere il movimento non violento e democratico--ma ora che muoiono decine di migliaia di persone la reazione della giunta e’ lenta e minaccia di deviare i preziosi aiuti che arrivano nelle tasche del regime corrotto.

I monaci difficilmente riceveranno aiuti da governi o organizzazioni umanitarie importanti, ma dispongono di una presenza piu’ capillare e di maggior credibilita’ presso i Birmani di entrambi. Se ciascuno di noi ci mette un pochino possiamo aiutarli a fare un a gran differenza.




"Nessuno e' più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo" (J.W.Goethe)
Torna all'inizio della Pagina

maeva
Membro Medio




175 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2009 : 21:34:21  Mostra Profilo Invia a maeva un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Questa settimana, il Senato degli USA sta facendo i primi passi per la creazione di una commissione indipendente che indaghi la guerra al terrore di Bush -- un’inchiesta indipendente sulle torture, la detenzione, le intercettazioni e i trasferimenti illegali verso prigioni segrete in tutto il mondo. Questo è un passo avanti molto importante, ma come c’era da aspettarsi ci sono in gioco potenti interessi che vogliono insabbiarlo.

Una Commissione d’Inchiesta è essenziale per svelare la reale portata di otto anni di coperture, perchè i colpevoli si prendano la propria parte di responsabilità e per impedire che ingiustizie di questo genere accadano nuovamente. Manderebbe un forte segnale del fatto che gli Stati Uniti vogliono riparare i danni fatti ai diritti umani da Bush in questi anni.

Ma senza un forte sostegno globale e degli USA, i Senatori Statunitensi potrebbero non raggiungere i numeri necessari per creare la commissione. Firma la petizione -- che sarà presentata alla Commissione di Giustizia del Senato prima che prendano una decisione questa settimana – e aiutaci a istituire un’inchiesta reale e significativa:

http://www.avaaz.org/it/end_the_war_on_terror





E' il destino di ogni bocciolo di fiore
aprirsi e sbocciare nello splendore
Torna all'inizio della Pagina

ahriti
Membro Medio




130 Messaggi

Inserito il - 20 marzo 2009 : 17:12:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Il leader democratico birmano e vincitore del Premio Nobel per la Pace, Aung San Suu Kyi, ha trascorso gli ultimi 13 anni detenuta dalla giunta militare birmana.
Lei e migliaia di monaci e studenti sono stati imprigionati per aver sfidato coraggiosamente il loro regime brutale con appelli alla democrazia.
Questa settimana un barlume di speranza si è acceso per il loro rilascio, e per noi è tempo di appoggiarli.

Mettendo a rischio la propria incolumità parlando dei propri amici detenuti, questa settimana gli attivisti birmani hanno richiesto il rilascio di Aung San Suu Kyi e di tutti i prigionieri politici ed hanno lanciato un appello al mondo affinché li aiutasse.
al momento che la crisi economica globale rende il flusso di aiuti più essenziale, i generali birmani stanno diventando più vulnerabili alla pressione internazionale, ma abbiamo bisogno di una valanga di firme al Segretario Generale dell'ONU Ban Ki Moon per far in modo che questa diventi una priorità assoluta. Segui il link per firmare la petizione, ed inoltra questa email per assicurare che lei ed i suoi compagni detenuti siano liberati:

http://www.avaaz.org/it/free_burma_political_prisoners/?cl=200939104&v=3021

Torna all'inizio della Pagina

niroshama
Membro Medio




144 Messaggi

Inserito il - 30 marzo 2009 : 17:42:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mentre si parla d'altro il governo...

Oggetto: Il governo avvia il processo di privatizzazione dell'acqua*

H2O ACQUA IN BOCCA

Mentre nel paese imperversavano discussioni sull'eutanasia, grembiulino a scuola, guinzaglio al cane e sul flagello dei graffiti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica.
Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto legge 112 del ministro Tremonti, che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica.
Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico ma una merce, e quindi sarà gestita da multinazionali (le stesse che possiedono l'acqua minerale).
Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori.

La privatizzazione dell'acqua che sta avvenendo a livello mondiale
provocherà, nei prossimi anni, milioni di morti per sete nei paesi più
poveri. L'uomo è fatto per il 65% di acqua, ed è questo che il governo
italiano sta mettendo in vendita.
L'acqua che sgorga dalla terra non è una merce, è un diritto fondamentale umano e nessuno può appropriarsene per trarne illecito profitto. L'acqua è l'oro bianco per cui si combatteranno le prossime guerre. Guerre che saranno dirette dalle multinazionali alle quali oggi il governo, preoccupato per i grembiulini, sta vendendo il 65% del nostro corpo. Acqua in bocca.

METTETENE A CONOSCENZA PIU' GENTE CHE POTETE

Essere consapevole di quel che accade nel nostro paese non è mai abbastanza.








Torna all'inizio della Pagina

maeva
Membro Medio




175 Messaggi

Inserito il - 29 aprile 2009 : 12:29:24  Mostra Profilo Invia a maeva un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

E dire che dopo che ho trovato il distributore automatico con latte crudo ogni tanto me lo concedevo.
Ma quale garanzia ci sara' dopo quanto si legge?
Non ci resta che ripiegare sul latte di riso o di avena...

LATTE E PUS
Le mucche, negli allevamenti intensivi, sono costrette a produrre una quantità di latte pari a 10 volte l'ammontare di quello che sarebbe necessario, in natura, per nutrire il proprio vitello. Le mammelle enormi, quando in piena attività, possono produrre più di 40 litri di latte al giorno. Sono tese, pesanti, dolenti. Non sorprende che ogni anno un terzo delle mucche sfruttate nei caseifici soffra di mastite (una dolorosa infiammazione delle mammelle, che viene curata con antibiotici).

Ma non solo di questo soffrono le mucche: tutti gli animali d'allevamento sono animali poco sani, in quanto tenuti in condizioni di sofferenza, e matenuti "in salute" (si fa per dire) solo grazie alla gran quantita' di farmaci e antibiotici mescolata ai mangimi. Il latte di mucca, quindi, e' un liquido ben poco sano, che contiene:

- farmaci di vario genere, che sono addizionati al mangime, e che si accumulano nelle loro carni, e nel loro latte;
- erbicidi, pesticidi, usati per coltivare i mangimi per gli animali (si accumulano nel corpo degli animali);
- sangue, pus, feci, batteri, virus.

Il pus passa nel latte assieme alle altre sostanze ed e' stata stabilita una normativa comunitaria che definisce quanto pus può essere ammesso nel latte senza, secondo loro, avere danni alla salute. Secondo la direttiva, in un millilitro possono esserci fino a 400.000 "cellule somatiche" - il nome scientifico per indicare quello che comunemente e' chiamato "pus" - e un tenore di germi fino a 100.000. In un litro quindi ci possono essere 400 milioni di cellule di pus e 100 milioni di germi.

Questi limiti sono indicati nella Direttiva Europea 92/46/CEE recepita dal DPR 14.01.1997 N. 54

Fonte: http://www.infolatte.it/salute/latte_pus.html



E' il destino di ogni bocciolo di fiore
aprirsi e sbocciare nello splendore
Torna all'inizio della Pagina

jaya
Membro Medio




167 Messaggi

Inserito il - 26 maggio 2009 : 17:05:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


La Pontificia Accademia delle Scienze ha indetto un congresso a tutela del bio-tech
Abbiamo assolutamente bisogno che ci dicano la verità. Trovo che sulla Terra Madre ci hanno detto tante bugie. Adesso è il momento di sapere la verità, allora saremo cittadini consapevoli. Prenderemo le nostre decisioni.”
Con queste parole si è espresso il regista Ermanno Olmi pochi mesi fa in un’intervista al programma Che tempo che fa di Fabio Fazio.


Ed infatti la verità sulla terra, sui prodotti agricoli, sul cibo viene spesso sottaciuta in nome del business, del denaro, della sopravvivenza delle multinazionali.

Anche la Pontificia Accademia delle Scienze si è allineata all’ottica del guadagno e - dal 15 al 19 maggio - come una perfetta azienda di marketing, è impegnata in un convegno a tutela degli Ogm, lavorando fianco a fianco con i militanti del bio-tech.

Eppure papa Benedetto XVI nel marzo scorso – in occasione di una sua visita apostolica in Camerun e Angola – si è battuto in maniera decisa contro lo sfruttamento del continente africano da parte delle multinazionali e contro le campagne di semina degli Ogm da esse operate. Le parole del pontefice non lasciano spazio ad alcun dubbio.

“La campagna di semina di organismi geneticamente modificati (Ogm), che pretende di assicurare la sicurezza alimentare, non deve far ignorare i veri problemi degli agricoltori: la mancanza di terra arabile, di acqua ed energia, di accesso al credito, di formazione agricola, di mercati locali, infrastrutture stradali, ecc. Questa tecnica rischia di rovinare i piccoli coltivatori e di sopprimere le loro semine tradizionali rendendoli dipendenti dalle società produttrici di Ogm.”

Ed invece, dopo neanche due mesi dalla condanna di papa Ratzinger al
neocolonialismo delle multinazionali, la Pontificia Accademia delle Scienze ne invita i massimi rappresentanti in un evento dedicato all’uso del transgenico, dal titolo “Le piante transgeniche per la sicurezza alimentare nel contesto dello sviluppo” - dove gli Ogm vengono presentati come un deus ex machina per sconfiggere la fame nel mondo.

Sembra una contraddizione insolubile, ma è solo una controffensiva alle parole del pontefice da parte delle grandi multinazionali dell’agro-business.
La settimana di studi è, infatti, capeggiata dal gotha delle battaglie pro-ogm Ingo Potrykus e sponsorizzata da grandi brand , tra cui l’onnipresente
Monsanto.

Contro questo clima di potere incontrastato delle multinazionali
agroalimentari - che coinvolge ormai quasi tutto il pianeta - il Gruppo Macro Editoriale ha preso posizione. Con forte volontà ha perseguito il desiderio di pubblicare il libro-inchiesta della giornalista francese Marie-Monique Robin, che nel mondo ha già venduto centinaia di migliaia di copie: Il Mondo secondo Monsanto – Dalla diossina agli Ogm: storia di una multinazionale che vi vuole bene.

Il nostro Gruppo crede, infatti, che tutti dovrebbero “sapere chi è questa multinazionale che sta mettendo mano alle sementi e quindi al cibo del mondo…”.
Dalla sua fondazione nel 1901, l’azienda di Saint Louis ha accumulato diversi processi a proprio carico a causa della tossicità dei prodotti che impone al mercato.

Negli anni è stata accusata di negligenza, frode, attentato a persone e cose, disastro ecologico e sanitario e utilizzo di false prove. Eppure questo pericoloso gigante della biotecnologia si pubblicizza come “azienda della scienza della vita”, apparentemente convertita al verbo dello sviluppo sostenibile ed ora arriva con tutti gli onori in Vaticano.

Ma cosa sappiamo veramente degli effetti degli Ogm sulla nostra salute e quella del pianeta in cui viviamo? Non ancora abbastanza. Noi, quindi, non siamo così fermi nell’escludere che gli Ogm comportano seri rischi per l’ambiente e la salute.

Nel 2002, per fare solo un esempio, sono stati tagliati i finanziamenti a Manuela Malatesta, una ricercatrice italiana, che durante i suoi studi sugli effetti per la salute di cibo Ogm ha rilevato "modificazioni" a fegato, pancreas e testicoli nei topi alimentati con soia transgenica.

Adesso, quindi, chiediamo la verità. Chiediamo di non assistere più a
convegni pro-ogm unidirezionali che non lasciano spazio alla voce della società civile e di chi da anni si batte per la fame nel mondo e contro gli Ogm.
Per uno sviluppo sostenibile. A misura d’uomo e della nostra Madre Terra.


Tante altre notizie su www.ariannaeditrice.it





Open your mind and you will heal your heart.

Modificato da - jaya in data 26 maggio 2009 17:12:14
Torna all'inizio della Pagina

zed
Membro Medio



Regione: Emilia Romagna


102 Messaggi

Inserito il - 23 dicembre 2009 : 18:15:56  Mostra Profilo Invia a zed un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
L'importantissimo vertice di Copenhagen sul clima non ha dato il risultato agognato.
Gli esperti affermano che senza una grande ondata di protesta e pressione pubblica il vertice non riuscirà a fermare il catastrofico aumento della temperatura globale di 2 gradi.

Clicca qui sotto per firmare la petizione per un vero accordo a Copenhagen – la campagna ha ormai attratto 11 milioni di sostenitori – facciamo nelle prossime 72 ore che questa diventi la petizione piú imponente della storia! Ogni singolo nome sara infatti letto ad alta voce nel vertice – firma nel link qui sotto e invita altri a farlo.

http://www.avaaz. org/it/save_ copenhagen


Quando hai piu' di una scelta davanti a te e non riesci a deciderti
prendi sempre la strada che richiede piu' audacia
Torna all'inizio della Pagina

Alessandro89
Nuovo Arrivato


Città: Roma


2 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2010 : 21:22:22  Mostra Profilo Invia a Alessandro89 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Volevo rendervi al corrente sulla persecuzione che avviene in cina ad opera del PCC ai danni dei praticanti del Falun gong, perchè la gente capisca ciò che è bene e ciò che è male.

Se leggete bene i link capirete che questo post non ha scopo di pubblicizzare o di fare campagna politica,ma l'umile compito di informare,visto che il PCC agisce anche limitando i media e i mezzi di informazione all'estero,ecco perchè qui in italia si sà poco o forse niente a riguardo,ma accade.

Cos è la Falun Dafa?
http://www.falundafa.it/it/overview.htm
(Un'antica pratica di Qigong basata sui principi di verità,benevolenza,tolleranza)

L'orrore che accade in Cina a causa del PCC.
http://it.clearharmony.net/cat/c1076/c1076.html
(I praticanti della Falun Dafa sono perseguitati irrazionalmente con i mezzi piu crudeli dal PCC dal 1999,ciò ha causato fin ora 3352 vittime innocenti)



La persecuzione si sta arrestando ultimamente grazie al grande lavoro svolto dai praticanti della Falun Dafa nel chiarire la verità,smascherando il PCC e mostrando la sua natura malvagia.
Tutto ciò è stato difficile poichè il PCC avendo il coltello dalla parte del manico sulla gente e sui mezzi di informazione ha fatto e continua a fare falsa propaganda sul Falun Gong ,mettendo in confusione le idee della gente deviandoli da quel che è veramente la Falun Dafa,cercando di giustificare così la persecuzione ai cinesi e all'estero,poichè è trapelata anche all'estero anche se il PCC non avrebbe voluto. I praticanti della Falun Dafa nel mondo sono oggi piu' di 100 milioni. E' inaccettabile ciò che ha fatto e sta facendo il PCC.E' di una crudeltà disumana.

La Falun Dafa è buona.

Un praticante della Falun Dafa.

(avevo aperto il topic in "libri musica ed altro" ma mi è stato consigliato dall'admin di spostarlo qui poichè in effetti è piu' adatto)
Torna all'inizio della Pagina

esseno
Membro Medio




142 Messaggi

Inserito il - 16 marzo 2011 : 17:58:41  Mostra Profilo Invia a esseno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


messaggio dall'India.
Sri Tathata rincuora e spiega il senso degli attuali eventi

---

Miei cari figli,

Tutti noi siamo in uno stato di shock e preoccupazione per [brown]i tragici avvenimenti in Giappone[/brown]. Uniamoci e trasmettiamo le nostre sentite condoglianze a quella nazione in difficoltà e al suo popolo coraggioso. Possa l'Onnipotente dare loro il coraggio e la costanza per superare la situazione traumatica.

Questo è un momento per riflettere su molte cose.
Naturalmente la nostra prima reazione alla situazione è "perché è successo questo?"

Vedete, l'esistenza dell'Universo dipende dall'equilibrio tra le due forze della natura - Dharma e Adharma o Luce e oscurità. Ogni volta che si verifica uno squilibrio in questo, la natura reagisce. L'esito sono le calamità e i disastri.

Non dobbiamo guardare alla situazione in modo negativo. Perché non una sola cosa si verifica in questo universo senza una causa o scopo o senza la volontà del Potere Supremo. E tutto è, in ultima analisi, per il bene.

L'Universo e l'Umanità sono costantemente in movimento verso una evoluzione superiore. Il tempo presente ha un significato particolare. Questa è la fine di Kaliyuga, un periodo molto importante per quanto riguarda l'Universo.

La coscienza del genere umano, che ora è a livello mentale, è pronta a decollare verso la successiva fase di evoluzione superiore, cioè il livello cosciente. Come sapete, l'evoluzione della vita sulla Terra è partita dalla materia inerte o morta per arrivare agli esseri viventi, poi con l'evoluzione della mente nelle forme di vita, gli esseri umani sono entrati in esistenza. E ora è tempo per un'ulteriore evoluzione della mente verso la coscienza.

Nell'Universo, o nella creazione, nulla si distrugge. Non esiste distruzione per nulla, è solo ri-costruzione. Qualcosa è distrutto in modo che possa essere ri-creato più bello, più perfetto. Quindi, non vi lasciate scoraggiare dalla distruzione che vedete nella Natura. Madre Natura sta spianando la strada per l'ulteriore evoluzione verso qualcosa di più perfetto.

Cosa possiamo fare adesso in questo frangente? Qual è la nostra responsabilità? Ecco l'importanza dei Veda. Gli antichi veggenti che hanno previsto tali situazioni molte migliaia di anni fa ci hanno dato la soluzione per superare questa crisi.

Riunitevi nei vostri Centri e conducete preghiere di gruppo e meditazioni. Nulla di più potente dei gruppi di preghiera per invocare il Divino. Pregate per la sua Grazia e Benevolenza. Invocate il Potere Supremo o Fuoco (Agni), che è la sorgente di tutta la Creazione, aprite il vostro cuore e arrendetevi a Lui con tutto il vostro essere. Egli è il nostro Protettore. Egli conosce il modo migliore per prendersi cura di questo universo che è la Sua Creazione.

Sappiate inoltre che siete immortali. L'anima, che è parte integrante del Divino in noi, è immortale. Nulla può distruggere l'Anima o Atman, che è indistruttibile e infallibile. Fondete la vostra mente, cuore e anima con la Luce Suprema e pregate per la Sua benedizione.
Lasciate che l'Energia Suprema e la Luce fluisca dentro di noi dall'alto e oltre e si diffonda in tutto l'Universo, calmando le menti delle persone, nonché gli elementi turbolenti della Natura. Visualizzate che il ritmo e l'equilibrio della Natura sono ristabiliti. Irradiate le vostre energie e le vibrazioni positive dai vostri Centri verso l'intero Universo, in modo che l'umanità ne tragga beneficio e il Divino Amore e la Grazia di Madre Natura, ancora una volta, abbraccino l'intero genere umano.

La mia presenza sarà lì con voi.

Con amore e benedizioni,
Sri Tathata





"Nessuno e' più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo" (J.W.Goethe)
Torna all'inizio della Pagina

jasmine
Membro Attivo




266 Messaggi

Inserito il - 02 aprile 2011 : 18:47:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Preghiera di Emoto

(memoria dell'acqua)

A tutte le popolazioni mondiali,

per favore inviate preghiere di amore e gratitudine all'acqua degli impianti nucleari di Fukushima, in Giappone!

Dall'impressionante terremoto di magnitudine 9 e l'incredibile devastante Tsunami, sono ancora disperse oltre 10.000 persone, a 16 giorni dal disastro. Il peggio è che è cominciata a fuoriuscire acqua dagli impianti nucleari, contaminando l'aria, l'oceano e le molecole dell'acqua circostante.

La saggezza umana non è stata in grado di fare molto per risolvere il problema, ma stiamo cercando solamente di calmare la rabbia dei materiali radioattivi nei reattori scaricandoci sopra dell'acqua.

Non c'è veramente nient'altro da fare?

Io penso di sì. Dopo una ricerca tecnologica di oltre 20 anni di misurazioni dell'Hado e di foto sui cristalli d'acqua, ho avuto modo di testimoniare che l'acqua può mutare positivamente quando riceve la vibrazione pura della preghiera umana, a qualsiasi distanza.

La formula di Albert Einstein sulla energia, E=MC² in realtà significa che l'energia è uguale al numero di persone per il quadrato della loro consapevolezza.

È tempo ora di comprendere il vero significato. Come cittadini del pianeta terra siamo esortati ad unirci alla preghiera cerimoniale. Desidero chiedere a tutte le popolazioni, non solo del Giappone ma di tutto il mondo, di aiutarci per favore a trovare una via d'uscita da questa crisi planetaria !!

La procedura per la preghiera è la seguente:

Nome della Cerimonia: “Inviamo i nostri pensieri d'amore a tutta l'acqua degli impianti nucleari di Fukushima”.

Ogni Giorno alle 12 ora locale e ad ogni altro orario possibile
recitate per favore la seguente frase:

“Acqua dell'impianto nucleare di Fukushima, ci dispiace di farti soffrire. Ti preghiamo di perdonarci. Ti ringraziamo e ti amiamo.”

Recitate ad alta voce o nella mente. Ripetete tre volte a mani giunte. Offrite per favore una preghiera sincera.



Ringrazio tutti di cuore.

Con amore e gratitudine

Masaru Emoto

Messaggero dell'acqua


Vuoi farti un regalo?
Non dirti chi sei.
Diventa uno sconosciuto.
Torna all'inizio della Pagina

zed
Membro Medio



Regione: Emilia Romagna


102 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2011 : 12:29:46  Mostra Profilo Invia a zed un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io sono più veloce della luce: pago la bolletta in anticipo!
----
FISICA

"Neutrini più veloci della luce"
Messo in discussione Einstein

Clamorosi risultati di uno studio del Cern e dell'Infn guidato da un fisico italiano: particelle sparate da Ginevra al Gran Sasso hanno infranto il muro considerato invalicabile dalla fisica. Margherita Hack: "Sarebbe una rivoluzione"

ROMA - I risultati, se confermati, possono rimettere in discussione le regole della fisica cristallizzate dalle teorie di Albert Einstein, secondo le quali niente nell'universo può superare la velocità della luce. Un gruppo di ricercatori del Cern e dell'Infn guidato dall'italiano Antonio Ereditato ha registrato che i neutrini possono viaggiare oltre quel limite. Le particelle hanno coperto i 730 chilometri che separano i laboratori di Ginevra da quelli del Gran Sasso a una velocità più alta di quella della luce.

Il muro è stato infranto di appena 60 nanosecondi. Eppure, il risultato è talmente destabilizzante che il team di ricerca ha atteso ben tre anni di misurazioni per sottoporlo all'attenzione della comunità scientifica. "Abbiamo passato sei mesi a rifare i calcoli", racconta Dario Autiero, responsabile dell'analisi delle misurazioni. Per giustificare la discrepanza sono stati presi in considerazione persino la deriva dei continenti e gli effetti del terremoto dell'Aquila del 2009. "Siamo abbastanza sicuri dei nostri risultati", spiega Ereditato, "ma vogliamo che altri colleghi possano verificarli e confermarli".

E le prime reazioni non tardano ad arrivare: secondo il Centre national de la recherche scientifique francese, le fosse confermata la scoperta sarebbe "clamorosa" e "totalmente inattesa" e aprirebbe "prospettive teoriche completamente nuove". Anche per l'astrofisica Margherita Hack si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione perché, osserva, "finora tutte le previsioni della teoria della relatività sono state confermate".

Secondo la teoria della relatività ristretta, elaborata da Einstein nel 1905, la velocità è una costante, tanto da essere parte della celeberrima equazione E=mc², dove E è l'energia, m la massa e c, appunto, la velocità della luce. La relatività, spiega ancora la Hack, "prevede che se un corpo viaggiasse ad una velocità superiore a quella della luce dovrebbe avere una massa infinitamente grande. Per questo la velocità della luce è stata finora considerata un punto di riferimento insuperabile".

Tra l'altro, la teoria della relatività implica l'impossibilità fisica delle traversate interstellari e dei viaggi nel tempo, finora inesorabilmente relegati alla fantascienza e ritenuti irrealizzabili dalla scienza. Ora tutto ciò potrebbe cadere. "Ma io non voglio pensare alle implicazioni", si affretta a precisare Ereditato. "Siamo scienziati e siamo abituati a lavorare con ciò che conosciamo".

La velocità delle particelle è stata misurata dal rivelatore Opera, dell'esperimento Cngs (Cern NeutrinoS to Gran Sasso), nel quale un fascio di neutrini viene lanciato dal Cern di Ginevra e raggiunge i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dell'Istituto nazionale di Fisica Nucleare.
(22 settembre 2011)

Neutrini più veloci della luce" Messo in discussione Einstein - Repubblica.it


Quando hai piu' di una scelta davanti a te e non riesci a deciderti
prendi sempre la strada che richiede piu' audacia
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
     Merkaba Forums © 2002 merkabaweb.net Torna all'inizio della Pagina
     Pagina generata in 0,38 secondi.    xmlfeed aspfeed TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000     

Ciricadoforum.it | Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it