Merkaba Forums
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forum
 DENTI&DENTISTI
 bruxismo e ricostruzioni
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

Flo
Membro Senior


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


356 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2010 : 09:53:11  Mostra Profilo Invia a Flo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:

Perdonami Flo, io ritengo solo che lo stress non può influire sui denti se essi occludono bene e se si ha sufficiente dimensione verticale, nessuna altra teoria mi sembra giusta. Anche un tuo collega odontoiatra francese che iniziò la sua carriera in un manicomio come dentista vide che dopo aver messo i denti ai pazienti psicopatici essi guarirono tutti e tornarono nuovamente


Speriamo che la Regia Accademia delle Scienze svedese prenda nota del nominativo di questo dentista che ha cancellato con una dentiera la malattia psichiatrica
che tormenta ''i prediletti degli dei'' così definiti da Omero, da mille e più anni e lo gratifichi del Nobel per la Medicina.
Torna all'inizio della Pagina

antonella
Membro Master


Città: milano


848 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2010 : 11:09:58  Mostra Profilo Invia a antonella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Flo
Speriamo che la Regia Accademia delle Scienze svedese prenda nota del nominativo di questo dentista che ha cancellato con una dentiera la malattia psichiatrica
che tormenta ''i prediletti degli dei'' così definiti da Omero, da mille e più anni e lo gratifichi del Nobel per la Medicina.




Dai Flo, si sa che oggi la malattia psichiatrica inizia presto, vengono curati da bambini... non parliamone poi dei giovani con tutti i denti in bocca, la dentiera è solo l'ultimo tassello di quelli che ormai la vita l'hanno spesa male (sotto il profilo dell'occlusione). Poi per la Regia Accademia svedese... se vogliono capire qualche "causa" io l'idea l'ho scritta: basta che ognuno di loro si limasse qualche dente e magari se hanno voglia anche di farsi togliere qualche dente del giudizio (possibilmente solo da un lato solo) e se proprio non sono ancora convinti gli suggerisco di mettersi un apparecchio ai denti. Non è mica così impegnativa come ricerca (?).


Immagine:

69,48 KB

Matti da slegare:
http://malarablog.wordpress.com/2008/12/12/matti-da-slegare/

Modificato da - antonella in data 24 maggio 2010 12:04:18
Torna all'inizio della Pagina

jasmine
Membro Attivo




266 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2010 : 13:08:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Flo

La devitalizzazione preventiva nel caso di protesi fisse circolari è stata una moda di qualche anno fa: è vero che c' è il rischio che qualche dente sviluppi una pulpite, ma questo non mette a rischio il lavoro protesico e ti spiego perchè:
-un dente vivo che va incontro a pulpite crea dolore..perciò è un elemento di allarme. Si può procedere in due modi:
1) bucare la corona dalla parte interna e procedere alla devitalizzazione, poi si fa una normale otturazione.
2) scementare la protesi ed esistono strumenti estrattori meccanici o a untrasuoni, si toglie tutta la protesi e si procede alle cure necessarie, poi si ripristina il tutto.
- un dente devitalizzato può sviluppare un granuloma silente, per un certo periodo non c' è dolore, ma poi si crea un' ascesso.
Questo, a volte può essere curato con una apicectomia che in alcune zone è abbastanza semplice da fare, in altre (molari e alcuni premolari) è molto rischiosa.
Quindi vedi che, come in tutte le cose di questo mondo ''del doman non v' è certezza''





Grazie Flo per queste info positive.
Ho sentito varie volte dire che un definivo non si puo' s-cementare , anzi addiritura in teoria si ma in pratica non lo si fa.
Non mi riusciva troppo comprensibile.
Di recente proprio un dentista parlava della necessita' di devitalizzazioni preventive...ma come fanno a non conoscere
le modalita' d'intervento in caso di...
Questa carenza in pur giovane dentista lascia veramente perplessi.
Ma le acquisizioni non circolano?
Sul dente devitalizzato che puo' sviluppare granuloma e poi ascesso, puo' succedere anche se la devitalizzazione e' stata fatta bene pure con uso di procaina?


----
Quando abbiamo visto in Tv il film documentario del periodo in cui si stava per applicare la legge Basaglia e si cominciava a relazionarsi con i malati psichiatrici come con normali persone a cui si ponevano domande e si concedeva di rispondere , alla richiesta
di quale fosse il loro piu' grande desiderio, uno rispsose con ingenuita' fanciullina:
Rivoglio i miei denti. Faceva veramente tenerezza.
La prima cosa che osservai furono le sdentature e le malocclusioni. Certo mica curavano i denti ai poveretti.
Sarebbe stato interessante se lo avessero fatto.
Sicuramente sarebbero migliorati se non altro perche' qualcuno si occupava di loro...Era chiaro che nei piu' era il manicomio a farli inpazzire.
Sempre da valutare tutto nelle due direzioni.





Vuoi farti un regalo?
Non dirti chi sei.
Diventa uno sconosciuto.

Modificato da - jasmine in data 24 maggio 2010 13:13:25
Torna all'inizio della Pagina

antonella
Membro Master


Città: milano


848 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2010 : 14:21:16  Mostra Profilo Invia a antonella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da jasmine
Era chiaro che nei piu' era il manicomio a farli inpazzire.
Sempre da valutare tutto nelle due direzioni.



Infatti da quando si è applicata la legge Basaglia (con decenni di ritardo) il numero di morti per malattia mentale è aumentato drasticamente. Il numero dei suicidi ha un lieve aumento : 3.000 suicidi in media all'anno in Italia (ma questi non fanno notizia al TG) Il numero delle morti violente è invariato.

Se questo è aver capito qualcosa sulle cause e sulla cura...

http://www.vittimedella180.org/I-Delitti-della-180.13.0.html#c26

Ma va bene così... in fondo se esistono i malati ci sono i medici e le cause farmaceutiche altrimenti che mondo sarebbe? Via via che aumentano le ricerche mediche via via i morti aumentano...
Torna all'inizio della Pagina

Flo
Membro Senior


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


356 Messaggi

Inserito il - 25 maggio 2010 : 19:01:31  Mostra Profilo Invia a Flo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:

Ho sentito varie volte dire che un definivo non si puo' s-cementare , anzi addiritura in teoria si ma in pratica non lo si fa.
Non mi riusciva troppo comprensibile.
Di recente proprio un dentista parlava della necessita' di devitalizzazioni preventive...ma come fanno a non conoscere
le modalita' d'intervento in caso di...
Questa carenza in pur giovane dentista lascia veramente perplessi.
Ma le acquisizioni non circolano?
Sul dente devitalizzato che puo' sviluppare granuloma e poi ascesso, puo' succedere anche se la devitalizzazione e' stata fatta bene pure con uso di procaina?

Cara Jasmine,
se non si è riusciti a sterilizzare completamente, nonostante tutti gli accorgimenti, l' apice radicolare ( a volte ci sono uno o più canalicoli che sarebbero visibile solo al microscopio) si può presentare un' infezione...
Si può presentare quando nell' organismo circolano batteri che in quel punto trovano un ''locus minoris resistentiae''
La procaina o chi per essa, rappresenta soltanto la possibilità di eliminare la partenza di correnti elettromagnetiche.
La procaina, non è un battericida.
Se non si vuole o non si sa scementare si può provvedere come ti spiegavo prima facendo la canalare attraverso la corona
Quanto alla preparazione data con la nuova laurea specialistica, si è riconosciuta la sua insufficenza tanto è vero che i 5 anni diventano 6: ricordi la polemica medicina + specializzazione o laurea in odontoiatria pura?
Oggi si fanno corsi post-laurea e si pubblicano libri sulle malattie che influiscono sull' apparato stomatognatico.
Non era più corretto deontologicamente uscire dalla scuola con quelle nozioni?
La scementazione è una vecchia pratica, corretta, poco costosa, un pò seccante per il dentista e per il paziente, ma di uso frequente: esistono strumenti appositi come già detto.
Quanto alle protesi fisse circolari al mascellare superiore, tenendo presenti i movimenti delle ossa craniche, sarebbe più corretto farle a sezioni, ma i movimenti conosciuti come respiro craniale non sono contemplate dall' odontoiatria allopatica!
E' invece una cosa che non si può fare, per ovvi motivi nelle protesi mobili complete.

Modificato da - Flo in data 25 maggio 2010 19:29:32
Torna all'inizio della Pagina

Flo
Membro Senior


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


356 Messaggi

Inserito il - 25 maggio 2010 : 19:24:25  Mostra Profilo Invia a Flo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Antonella scrive:
quote:

Infatti da quando si è applicata la legge Basaglia (con decenni di ritardo) il numero di morti per malattia mentale è aumentato drasticamente. Il numero dei suicidi ha un lieve aumento : 3.000 suicidi in media all'anno in Italia (ma questi non fanno notizia al TG) Il numero delle morti violente è invariato.


Il dr. Basaglia era un visionario che sull'onda del politicaly correct, applicato alla medicina, riuscì a fare passare la legge che porta il suo nome, morendo di cancro al cervello poco dopo.
La motivazione principe era che la malattia mentale non esisteva, ma lo stato di quelle persone era una conseguenza della ''società malata''
Credo che già questa affermazione dovesse mettere in allarme il legislatore che invece andò avanti e la legge passò a grande maggioranza.
I manicomi furono chiusi d' imperio per legge, senza aver predisposto residenze protette che accogliessero quei derelitti, peraltro contemplate nel
progetto Basaglia.
Che i manicomi non fossero tutti accoglienti e doverosamente umani era un fatto, ma da qui a creare enormi problemi alle famiglie che furono
d' emblè caricate dell' onere di assistere i congiunti a rischio per se stessi e per gli altri è un ' altra verità.
Ne vediamo le conseguenze ogni giorno: siamo uno strano paese che si preoccupa delle situazioni di disagio nei paesi stranieri e non guarda i
problemi che affliggono una parte dei suoi cittadini:malati e congiunti.
Se pensate che un TSO (trattamento sanitario coatto) può durare solo pochi giorni.......
Torna all'inizio della Pagina

alex
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


17 Messaggi

Inserito il - 31 maggio 2010 : 17:21:46  Mostra Profilo Invia a alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Flo

Caro Alex,
vorrei darti delle indicazioni per prendere decisioni sapendo, in teoria ovviamente, quali priorità sono indispensabili.
1) cercare il motivo del bruxismo che non è soltanto causato da problemi fisici come l' occlusione, ma anche da problemi psicosomatici.
- quando è iniziato?
2) correggere l'occlusione dopo aver controllato lo stato attuale delle ATM.
3) procedere al ripristino dell' occlusione indicata per te.
4) controllare insieme i problemi di postura ed eventualmente correggerli.
A proposito della scelta tra le due opportunità che ti hanno proposto, secondo me la migliore è mantenere tutti gli elementi dentari che sono sfruttabili e procedere alla devitalizzazione di quelli che lo richiedono e non farlo su tutti indiscriminatamente: l' elemento devitalizzato può rappresentare un focus per cui può rendersi necessaria la neuralterapia.
Procedere alla ricostruzione protesica dopo aver risolto tutti i problemi precedenti ed avere testato i materiali che saranno usati per la protesi.
N.B. estrazioni indiscriminate e sostituzione con impianti dovrebbe essere ultima ratio....
Quanti anni hai?
Hai qualche altro problema di salute oltre i denti?
Soffri di depressione o di qualche problema psicologico non risolto?
Se ti interessa approfondire, ti risponderò con celerità.




Ciao
ho 41 anni
non soffro di altre patologie, non soffro di depressione, nessuno ha mai sentito che drigno i denti la notte, ma questa è la diagnosi che mi han fatto sempre tutti.
non mi pare di avere qualche problema psicologico non risolto, ma può sempre essere, non so
Torna all'inizio della Pagina

alex
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


17 Messaggi

Inserito il - 31 maggio 2010 : 17:30:32  Mostra Profilo Invia a alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da antonella

quote:
Messaggio inserito da Flo

Caro Alex,
vorrei darti delle indicazioni per prendere decisioni sapendo, in teoria ovviamente, quali priorità sono indispensabili.
1) cercare il motivo del bruxismo che non è soltanto causato da problemi fisici come l' occlusione, ma anche da problemi psicosomatici.
- quando è iniziato?



Alex approffitto di questa domanda di Flo, per fartene anche io una :

Prima di iniziare a bruxare avevi per caso fatto curare dei denti, e in particolare capsule? otturazioni ? ti hanno tolto dei denti del giudizio?

io sono del parere che i problemi psicosomatici mai e poi mai possano causare bruxismo (parere personale) :-)) anzi inveterei la ricerca scientifica a verificarlo, iniziando proprio da loro a limarsi qualche dente e osservare quello che succede poi :-).



Non so, prima che mi dicessero che bruxavo avevo fatto curare i denti + volte, ho iniziato con un dentista cane a 8 anni che mi tolse un molare senza anestesia, e da li stetti un po senza andare dal dentista e sono diventato un fobico del dentista.
All'età di 11 anni mi hanno addormentato in ospedale per curarmi i denti, dato che non volevo proprio andare dal dentista.
Ho continuato a farmi curare i denti fino all'età di 32 anni, carie, otturazioni, ecc, fino a all'età di 33 anni quando hanno iniziato a parlarmi di bruxismo e di bite.

Malgrado metta il bite ogni notte dalle ore 22 alle ore 7 del mattino ormai da 8 anni, i denti han continuato a consumarsi, molto meno ma pian pianino han continuato.

Dico che bruxo perchè tutti i medici mi han detto che bruxo, questa è la diagnosi che mi han sempre fatto tutti.
Torna all'inizio della Pagina

alex
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


17 Messaggi

Inserito il - 31 maggio 2010 : 17:41:31  Mostra Profilo Invia a alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Qualcuno mi saprebbe fare qualche ipotesi sul fatto che son resistente all'anestesia per cui anche dopo 2 o 3 punture sento male?

Quando mi hanno operato al ginocchio, avrei dovuto fare l'epidurale, ma malgrado questa sentivo male e alla fine han dovuto addormentarmi.

Grazie
Torna all'inizio della Pagina

Flo
Membro Senior


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


356 Messaggi

Inserito il - 31 maggio 2010 : 18:58:56  Mostra Profilo Invia a Flo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:

Ciao
ho 41 anni
non soffro di altre patologie, non soffro di depressione, nessuno ha mai sentito che digrigno i denti la notte, ma questa è la diagnosi che mi han fatto sempre tutti.
non mi pare di avere qualche problema psicologico non risolto, ma può sempre essere, non so

Caro Alex,
mi dici che nessuno ti ha sentito digrignare nel sonno....e se fosse sbagliata la diagnosi nel senso che l' usura invece che da bruxismo fosse dovuta
a cattiva mineralizzazione dello smalto?
Scrivi che hai conosciuto il dentista all' età di 8 anni, quindi i tuoi denti hanno iniziato ad avere problemi molto precocemente: hai fatto cure antibiotiche ripetute per tonsilliti recidivanti, otiti purulente, enteriti?....
Soffri allergie alimentari, morbo celiaco, pollinosi?
Hai tolto un molare a 8 anni, quindi presumo fosse già un dente definitivo, cosa è stato fatto dopo l' estrazione?
La resistenza all' anestesia può essere dovuta a vari motivi: nel campo odontoiatrico in questi casi si usano anestetici contenenti adrenalina
che determina una vasocostrizione ed impedisce al sangue di asportare via l' anestetico in tempi brevi.
Altra soluzione nei casi come il tuo è l' anestesia tronculare.
In ogni caso un tranquillante omeopatico o floreale prima dell' iniezione potrebbe risolvere il problema.
Che lavoro fai?

Torna all'inizio della Pagina

alex
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


17 Messaggi

Inserito il - 01 giugno 2010 : 20:18:53  Mostra Profilo Invia a alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Flo

quote:

Ciao
ho 41 anni
non soffro di altre patologie, non soffro di depressione, nessuno ha mai sentito che digrigno i denti la notte, ma questa è la diagnosi che mi han fatto sempre tutti.
non mi pare di avere qualche problema psicologico non risolto, ma può sempre essere, non so

Caro Alex,
mi dici che nessuno ti ha sentito digrignare nel sonno....e se fosse sbagliata la diagnosi nel senso che l' usura invece che da bruxismo fosse dovuta
a cattiva mineralizzazione dello smalto?
Scrivi che hai conosciuto il dentista all' età di 8 anni, quindi i tuoi denti hanno iniziato ad avere problemi molto precocemente: hai fatto cure antibiotiche ripetute per tonsilliti recidivanti, otiti purulente, enteriti?....
Soffri allergie alimentari, morbo celiaco, pollinosi?
Hai tolto un molare a 8 anni, quindi presumo fosse già un dente definitivo, cosa è stato fatto dopo l' estrazione?
La resistenza all' anestesia può essere dovuta a vari motivi: nel campo odontoiatrico in questi casi si usano anestetici contenenti adrenalina
che determina una vasocostrizione ed impedisce al sangue di asportare via l' anestetico in tempi brevi.
Altra soluzione nei casi come il tuo è l' anestesia tronculare.
In ogni caso un tranquillante omeopatico o floreale prima dell' iniezione potrebbe risolvere il problema.
Che lavoro fai?





Ho fatto una cura antibiotica a base di streptomicina all'età di 5 anni per curare una polmonite grave
ho usato antibiotici circa una volta l'anno per bronchiti stagionali in particolare un sulfamidico, fino a circa 10 anni fa quando i medici han cominciato a somministrare altri tipi di antibiotici
sono allergico a diversi tipi di polline, alla soya, alle fragole, al cioccolato, al latte, in piccola parte pure alle arancie
dopo l'estrazione non è stato fatto nulla, un tempo non si faceva nulla che io sappia, e poi sono diventato un paziente difficile e mi han dovuto addormentare in ospedale per potermi curare i denti, in seguito a quell'esperienza la.
di lavoro faccio il panettiere pasticciere
che tranquillante omeopatico consigli?
l'anestesia tronculare cos'è?
Torna all'inizio della Pagina

alex
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


17 Messaggi

Inserito il - 01 giugno 2010 : 20:26:12  Mostra Profilo Invia a alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Al momento non soffro di nessuna delle altre patologie che dici, anzi di solito godo di ottima salute, salvo una bronchite con febbre che di solito mi colpisce nel mese di ottobre.
Nella mia vita sono stato colpito da influenza stagionale solo qualche volta, diciamo 5 o 6, ho fatto la varicella e il morbillo.
Per il resto non ho altro, a parte questa fastidiosissima cosa che l'anestesia fa poco effetto.
E non è una cosa da poco. Purtroppo.
Torna all'inizio della Pagina

Flo
Membro Senior


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


356 Messaggi

Inserito il - 04 giugno 2010 : 10:00:44  Mostra Profilo Invia a Flo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alex scrive:
quote:
sono allergico a diversi tipi di polline, alla soya, alle fragole, al cioccolato, al latte, in piccola parte pure alle arancie

Per la presenza di tutte queste allergie il tuo sistema immunitario è sotto pressione e questo indebolisce tutte le tue difese e questo spiega le bronchiti recidivanti, penso, con largo uso di antibiotici, senza ripristino della flora batterica intestinale.
Prova a collegarti al sito del dr. Speciani www.eurosalus.it
quote:

anestesia tronculare cos'è?

E' un tipo di anestesia che blocca la trasmissione nervose dei tronchi principali del trigemino al
loro ingresso nelle ossa, per poi sfioccarsi a tutti i denti.

Un motivo, oltrechè il bruxismo, dell' usura delle superfici dei denti può essere dovuto a problemi generali che interessano l' ossificazione di tutto lo scheletro...fare una MOC?
Un' altro potrebbe essere una forma di acidificazione dell' organismo che, per ben funzionare, deve essere a ph neutro o quasi.
In caso di presenza di ph acido l' organismo cerca di ripristinare la condizione favorevole mobilizzando calcio dalle ossa e dai denti.
Torna all'inizio della Pagina

alex
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


17 Messaggi

Inserito il - 07 giugno 2010 : 12:11:59  Mostra Profilo Invia a alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Flo

Alex scrive:
quote:
sono allergico a diversi tipi di polline, alla soya, alle fragole, al cioccolato, al latte, in piccola parte pure alle arancie

Per la presenza di tutte queste allergie il tuo sistema immunitario è sotto pressione e questo indebolisce tutte le tue difese e questo spiega le bronchiti recidivanti, penso, con largo uso di antibiotici, senza ripristino della flora batterica intestinale.
Prova a collegarti al sito del dr. Speciani www.eurosalus.it
quote:

anestesia tronculare cos'è?

E' un tipo di anestesia che blocca la trasmissione nervose dei tronchi principali del trigemino al
loro ingresso nelle ossa, per poi sfioccarsi a tutti i denti.

Un motivo, oltrechè il bruxismo, dell' usura delle superfici dei denti può essere dovuto a problemi generali che interessano l' ossificazione di tutto lo scheletro...fare una MOC?
Un' altro potrebbe essere una forma di acidificazione dell' organismo che, per ben funzionare, deve essere a ph neutro o quasi.
In caso di presenza di ph acido l' organismo cerca di ripristinare la condizione favorevole mobilizzando calcio dalle ossa e dai denti.



E io che pensavo di avere una buona salute, in fondo pensavo, ho solo una bronchite l'anno, conosce certi che ogni mese hanno il raffreddore.
Be, farò di sicuro una moc ora che me lo dici, ma ormai il danno è fatto, speriamo ci sia una cura.
che devo fare, girare i dentisti chiedendo se fanno l'anestesia tronculare?
E' un'anestesia frequente o la fanno in pochi?

NOn sarà che mangio troppo yogurt magro?
ne mangio almeno 250 grammi al giorno, se non 300, e almeno 4 mele al giorno.
magari mangio troppa frutta
e poi aggiungo un po di aceto alla lattuga, mangio almeno una lattuga al giorno, sarà quello?
Torna all'inizio della Pagina

Flo
Membro Senior


Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: Torino


356 Messaggi

Inserito il - 07 giugno 2010 : 12:27:25  Mostra Profilo Invia a Flo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Caro amico,
contrariamente a quello che si prescrive per la buona salute (OMS: 5 porzioni di frutta e verdura al giorno) troppa frutta, bibite dolcificate ecc. acidificano... se pensi che questi alimenti stazionano nella bocca parecchio tempo per essere masticati, e la saliva non riesce a neutralizzarli, ma ne resta contiminata ecco che si presenta la decalcificazione dello smalto.
Proprio in questi giorni ho visto in Tv la pubblicità di un dentifricio che promette di ripristinare lo smalto usurato dagli acidi (miracolo!)
Come stai a probiotici per l' intestino? Lo yoghurt non basta.
quote:
E' un'anestesia frequente o la fanno in pochi?


In teoria fa parte del corredo normale di intervento odontoiatrico
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
     Merkaba Forums © 2002 merkabaweb.net Torna all'inizio della Pagina
     Pagina generata in 0,3 secondi.    xmlfeed aspfeed TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000     

Ciricadoforum.it | Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it