Merkaba Forums
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forum
 DENTI&DENTISTI
 bite e malocclusione
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 10

Wade
Nuovo Arrivato



10 Messaggi

Inserito il - 23 maggio 2007 : 23:06:03  Mostra Profilo Invia a Wade un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da mauryfor

Wade, non farti infilare apparecchietti inutili che servono solo al tornaconto dei dentisti.
Prima ci si bilancia la mandibola con bite rigido posto sull'arcata inferiore e poi...se servira'....si fara' ortodonzia.
Il bite va tenuto SEMPRE.
Scusami per la risposta telegrafica....se vuoi saperne di piu' (chiedo scusa agli amministratori del forum) vai ai miei appunti http://xoomer.alice.it/occlusionegravita/


ciau! ho dato un'occhiata ai tuoi appunti.... cioè se io volessi mettere a posto la mandibola..dovrei tenere il bite 24 ore su 24 tutti i giorni per... quanto tempo??
non so se riuscirei... cmq quando torno dal dentista gli chiederò chiarimenti su questi metodi
grazie per le risp
Torna all'inizio della Pagina

ahriti
Membro Medio




130 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2007 : 17:08:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Sei molto ingenuo.
Se il dentista conoscesse il metodo si sarebbe espresso in altro modo, non ti pare?
Non basta portare il bite tutto il giorno, bisogna anche saperlo bilanciare,
previo apprendimento da chi lo sa fare, come ti hanno scritto sopra.
Puoi sempre prestarti a informare il dentista su un metodo che non conosce,
sempre che sia disposto ad allargare il suo campo d'informazione e di azione.
Dai un'occhiata anche a questa pagina:



www.merkabaweb.net/propos.htm
Torna all'inizio della Pagina

Wade
Nuovo Arrivato



10 Messaggi

Inserito il - 28 maggio 2007 : 22:30:49  Mostra Profilo Invia a Wade un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da ahriti


Sei molto ingenuo.
Se il dentista conoscesse il metodo si sarebbe espresso in altro modo, non ti pare?
Non basta portare il bite tutto il giorno, bisogna anche saperlo bilanciare,
previo apprendimento da chi lo sa fare, come ti hanno scritto sopra.
Puoi sempre prestarti a informare il dentista su un metodo che non conosce,
sempre che sia disposto ad allargare il suo campo d'informazione e di azione.
Dai un'occhiata anche a questa pagina:



www.merkabaweb.net/propos.htm



Ok sto dando un'occhiata un po' a tutto quello che avete linkato...
Io avrei anche altri problemi, dato che smebra abbia metà collo più piccolo dell'altro... e una spalla più alta dell'altra..
Pensate siano frutto dello stesso problema? da chi mi consigliate dovrei farmi vedere??
Torna all'inizio della Pagina

maeva
Membro Medio




175 Messaggi

Inserito il - 18 giugno 2007 : 13:16:57  Mostra Profilo Invia a maeva un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

L'organismo e' un tutt'unico:
Prova a sentire questo, esponigli il tuo caso via mail, almeno non costa:-)
http://www.souletbesombes.it/index_file/Page547.htm




E' il destino di ogni bocciolo di fiore
aprirsi e sbocciare nello splendore
Torna all'inizio della Pagina

Amministratore
Responsabile Forum




122 Messaggi

Inserito il - 18 gennaio 2008 : 20:23:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando

Transfert del post di Mauro -riferimento malocclusione inserito nel topic falsi dentisti

Riguardo al sito web di mauryform... senza voler contraddire il concetto di base, e l'intera (giusta) constatazione che esiste una correlazione tra occlusione, postura, e funzionalità sistemica (a mio parere tuttavia estremizzata nel sito... magari per tutti i casi bastasse correggere solo l'occlusione, in medicina una buona idea funziona spesso, ma non sempre o per tutti), ti faccio semplicemente presente che la fotografia dei modelli in gesso presenta un notevole vizio di forma. La squadratura è infatti palesemente errata, probabilmente a voler dare l'idea di come in un complesso cranio-mandibola le basi ossee possano essere trasversalmente incongruenti... ma da una semplice coppia di modelli di gesso non è possibile dedurre informazioni sui massicci ossei, quelle arcate avrebbero potuto far parte anche di una persona con una impeccabile simmetria orizzontale.



Il Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria è stato varato nel 1981, e non nel 1985; tutti coloro che si sono iscritti alla facoltà di Medicina con indirizzo Medicina e Chirurgia nell'81 e negli anni successivi, non possono più esercitare la professione di odontoiatra dopo la laurea, ma devono necessariamente re-iscriversi al corso di laurea specialistico in Odontoiatria. Chi invece si è iscritto a medicina prima dell'81, può in qualunque momento decidere di intraprendere l'attività odontoiatrica; la specializzazione in "Odontostomatologia" a questo fine non è necessaria.

La maggior parte degli odontoiatri *vede* le malocclusioni; al più, la maggior parte degli odontoiatri non le interpreta con l'importanza dovuta in quanto non si occupa di ortodonzia. Riguardo al "prendere impronte" su "mandibole storte" (la mandibola non è storta, a meno che non sia congenitamente deforme... al più è funzionalmente deviata, oppure asimmetrica a causa di una prolungata deviazione funzionale) non credo di aver capito dove risieda in sé il problema... ti riferisci a impronte a fini protesici o...?




Torna all'inizio della Pagina

antonella
Membro Master


Città: milano


848 Messaggi

Inserito il - 18 gennaio 2008 : 21:16:19  Mostra Profilo Invia a antonella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
dal messaggio di Mauro inserito da Amministratore


Transfert del post di Mauro -riferimento malocclusione inserito nel topic falsi dentisti

Riguardo al "prendere impronte" su "mandibole storte" (la mandibola non è storta, a meno che non sia congenitamente deforme...




Caro Dott. Mauro mandibole storte non esistono... esistono mandibole deviate...

20 DENTISTI NON HANNO VISTO UNA MANDIBOLA DEVIATA (A me piace dire STORTA è più bello, si capisce di più)

ERA LA MIA MANDIBOLA ...

PERO' una goccia nel mare.... 1 DENTISTA SOLO l'ha vista...la mandibola HA VISTO LA MALOCCLUSIONE

La maggior parte degli odontoiatri *vede* le malocclusioni

Vergogna Mauro... che rarità il "vedere"


Modificato da - antonella in data 18 gennaio 2008 22:00:06
Torna all'inizio della Pagina

mauryfor
Membro Attivo



202 Messaggi

Inserito il - 19 gennaio 2008 : 11:38:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mauryfor  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di mauryfor  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Amministratore


Transfert del post di Mauro -riferimento malocclusione inserito nel topic falsi dentisti

Riguardo al sito web di mauryform... senza voler contraddire il concetto di base, e l'intera (giusta) constatazione che esiste una correlazione tra occlusione, postura, e funzionalità sistemica (a mio parere tuttavia estremizzata nel sito... magari per tutti i casi bastasse correggere solo l'occlusione, in medicina una buona idea funziona spesso, ma non sempre o per tutti), ti faccio semplicemente presente che la fotografia dei modelli in gesso presenta un notevole vizio di forma. La squadratura è infatti palesemente errata, probabilmente a voler dare l'idea di come in un complesso cranio-mandibola le basi ossee possano essere trasversalmente incongruenti... ma da una semplice coppia di modelli di gesso non è possibile dedurre informazioni sui massicci ossei, quelle arcate avrebbero potuto far parte anche di una persona con una impeccabile simmetria orizzontale.



Il Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria è stato varato nel 1981, e non nel 1985; tutti coloro che si sono iscritti alla facoltà di Medicina con indirizzo Medicina e Chirurgia nell'81 e negli anni successivi, non possono più esercitare la professione di odontoiatra dopo la laurea, ma devono necessariamente re-iscriversi al corso di laurea specialistico in Odontoiatria. Chi invece si è iscritto a medicina prima dell'81, può in qualunque momento decidere di intraprendere l'attività odontoiatrica; la specializzazione in "Odontostomatologia" a questo fine non è necessaria.

La maggior parte degli odontoiatri *vede* le malocclusioni; al più, la maggior parte degli odontoiatri non le interpreta con l'importanza dovuta in quanto non si occupa di ortodonzia. Riguardo al "prendere impronte" su "mandibole storte" (la mandibola non è storta, a meno che non sia congenitamente deforme... al più è funzionalmente deviata, oppure asimmetrica a causa di una prolungata deviazione funzionale) non credo di aver capito dove risieda in sé il problema... ti riferisci a impronte a fini protesici o...?









Mauro, non sai riportare il mio nick .....immagino cosa puoi aver capito dal mio sito: le cose che dico sono troppo banali per voi...per questo ti ho proposto di sperimentare di persona presso un centro di ricerca.....solo cosi' capite e solo cosi' potete poi aiutare i pazienti.
Allora...accetti o no?

www.occlusionegravita.it

Modificato da - mauryfor in data 19 gennaio 2008 11:57:13
Torna all'inizio della Pagina

antonella
Membro Master


Città: milano


848 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 10:54:22  Mostra Profilo Invia a antonella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Maurizio, guarda questo qui si chiama come te... e lo conosco, è uno dei 20 (dog) che mi hanno visitato... lascialo perdere, gli manca poco per andare in pensione, e finirà presto di fare danni.
Torna all'inizio della Pagina

Mauro
Nuovo Arrivato



5 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 14:42:11  Mostra Profilo Invia a Mauro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da mauryfor
Mauro, non sai riportare il mio nick .....immagino cosa puoi aver capito dal mio sito: le cose che dico sono troppo banali per voi...per questo ti ho proposto di sperimentare di persona presso un centro di ricerca.....solo cosi' capite e solo cosi' potete poi aiutare i pazienti.
Allora...accetti o no?



Quello che penso del contenuto del tuo sito web, mauryfor (e la m di Formia mi ci è scappata dentro nel primo post) è che espone una verità ancora poco (o non abbastanza, non sono sondaggista) riconosciuta dai colleghi, ma che io conosco e condivido, e sulla quale poco alla volta sto acquisendo preziose informazioni grazie ad un collega nel cui studio collaboro, e che si occupa molto più da vicino, e con molta più esperienza, di riequilibrio occlusale. Da sanamente scettico quale sono, riconosco comunque i palesi risultati che ottiene (una lordosi rientrata nella norma, 2 o 3 donne riuscite finalmente a rimanere incinta, e un numero imprecisato di persone che convivevano da tempo con disordini articolari/muscolari e ora lo considerano come un messia); tutto ciò, applicando un protocollo ripetibile del quale sto acquisendo i principi poco alla volta.
Ciò in cui sono personalmente convinto pecca il tuo sito, è il voler assimilare tutto sotto un'unica causa scatenante. In medicina non esiste una soluzione che vada bene per tutti, Maurizio, ma esiste una soluzione che va bene per quasi tutti i casi che presentano caratteristiche molto simili; nel forum di appim.it sono raccolti individui con problemi sovrapponibili e che traggono giovamento da un metodo sperimentato e verificato per loro, e benvenga! Tuttavia, se per te (che sei stato sfortunato abbastanza da doverlo imparare su te stesso) un precontatto è deleterio, per almeno altre 10 (20 o 30, e chi lo sa) persone, esistono compensazioni che mascherano molto bene i suoi effetti... una volta l'amalgama era l'unica opzione, e l'otturazione era alla meglio una stuccatura del dente, ma dove li vedi tutti questi vecchietti disastrati?
Detto ciò, abbasso i precontatti! Anche letteralmente :)
Tuttavia se all'improvviso mi viene mal di schiena, penso subito di essermi sforzato troppo, piuttosto che l'unica otturazione in composito che ho sia sbilanciata, o che il trattamento ortodontico che ho seguito da piccolo abbia creato scompensi organici irrimediabili; e la stessa cosa pensa la maggior parte delle persone, quasi sempre azzeccandoci. Le "mandibole storte" non sono la causa di tutti i mali, ma quella principale di alcuni, sarai d'accordo no?
Detto ciò, cosa intendi per sperimentare di persona?

Ciao
________
Mauro

Modificato da - Mauro in data 20 gennaio 2008 16:36:12
Torna all'inizio della Pagina

mauryfor
Membro Attivo



202 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 17:09:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mauryfor  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di mauryfor  Rispondi Quotando
Mauro...hai cambiato registro a quanto vedo: perdonami ma....se non sai e non vedi una mandibola storta(ancora una volta da quello che scrivi si vede che non ne sai nulla) come fai a dire cio' che dici e a giudicare?
Per cortesia, stavolta ve lo dico io a voi: serve scientificita' e voi oggi non siete scientifici! Siete scuole di pensiero e i pazienti li rendete potenziali invalidi.

E' evidente che le cose che dico voi non le sapete! Altrimenti se ne foste al corrente che motivo avrei di aprire un sito ed essere contattato giornalmente da una media di 250 persone?

EVIDENTEMENTE qualcosa non va nella medicina e nelle vosre terapie! O no?

La patologia DCCM e' riconosciuta da decenni ma la cosa grave e' che non la conoscete! e non la conoscete perche' NON VI RENDE conoscerla. Punto.

Per "sperimentare di persona" intendo innanzitutto di mandarmi una foto a bocca chiusa di testa collo spalle(come una fototessera) alla mia mail che trovi nella pagina "contatti" del mio sito.

Una volta evidenziato e individuato lo sbilanciamento(qualora ci fosse) ti do' qualche dritta su come bilanciarti! Dopodiche' ti dico che esami fare per misurare le modificazioni posturali con e senza bite e portiamo tutto al centro di ricerca che ha aperto il protocollo sulle mie sperimentazioni e intuizioni qui a Torino.

Questo e' un fatto...e da ora in poi ci si basa su fatti: il "io non credo....." VA DIMOSTRATO.

Allora...sei disponibile o no?

www.occlusionegravita.it

Modificato da - mauryfor in data 20 gennaio 2008 17:14:28
Torna all'inizio della Pagina

Mauro
Nuovo Arrivato



5 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 19:22:30  Mostra Profilo Invia a Mauro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non ti invierò la mia fotografia, Maurizio; sarei più volentieri disposto ad un incontro di persona, se rimanesse per entrambi semplice organizzarlo.
Tuttavia mi hai mostrato, nonostante il tuo palese disappunto per la classe medica (e per me, in quanto ad essa appartenente), una diplomazia ed una volontà di dialogo apparentemente inesistenti in altri interlocutori, e ti scrivo per farti alcune domande, fuori da registri e da loro cambiamenti che hai pensato di rilevare.
Da studente autodidatta di medicina sai che la diagnosi si formula in seguito ad esame fisico (e strumentale ove necessario); secondo gli antichi precetti, andrebbero rispettate nell'ordine osservazione, palpazione, percussione ed auscultazione. Anche reinterpretando alla luce odierna gli stessi, e riportandoli in campo gnatologico, osservazione e palpazione sono imprescindibili. Come risultato della tua personale ricerca sono convinto che tu abbia sviluppato un acuto "occhio clinico" relativamente a ciò che è il tuo interesse, più efficiente forse di quello di molti "addetti ai lavori".

Ma, secondo te, è possibile "diagnosticare" uno "sbilanciamento", di qualunque tipo esso sia, tramite una singola fotografia frontale?
Inoltre... abbiamo parlato di "sbilanciamento" con disinvoltura negli scorsi post, ma tu cosa intendi quando parli di sbilanciamento? Ad esempio, una incongruenza rilevabile all'esame della suddetta foto, potrebbe essere "bilanciata", senza conseguenze, in altri distretti, tecnicamente quindi non si potrebbe parlare di "sbilanciamento". O ancora, la stessa incongruenza potrebbe essere un bilanciamento in risposta ad un'origine da un distretto diverso da quello stomatologico.

Infine, secondo il tuo pensiero, una volta individuato uno "sbilanciamento"-- o meglio, una volta individuata una qualunque incongruenza, tanto nella fotografia che ad un ipotetico esame fisico, proporresti un intervento anche se l'individuo non lamenta alterazioni funzionali né sintomatologia di alcun tipo?

Posto il verificarsi di disfunzioni/sintomi da parte del paziente, e posto il risultato positivo dell'applicazione di un bite opportunamente confezionato, secondo il tuo pensiero il bite è "il trattamento", e quindi ritieni debba essere utilizzato vita natural durante come correzione, oppure ti basi sull'efficacia del bite come prova che un ulteriore trattamento più "radicale" (che sia un qualunque tipo di ortodonzia, o una variazione delle abitudini di vita, o xyz) abbia la conseguenza di rendere l'individuo "autosufficiente" e non più costretto ad utilizzare il bite per bilanciare ciò che è sbilanciato?

Modificato da - Mauro in data 20 gennaio 2008 19:30:05
Torna all'inizio della Pagina

antonella
Membro Master


Città: milano


848 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 19:51:35  Mostra Profilo Invia a antonella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma, secondo te, è possibile "diagnosticare" uno "sbilanciamento", di qualunque tipo esso sia, tramite una singola fotografia frontale?

Ma sicuro Mauro che si può tramite fotografia, vedi me 20 dentisti mi hanno guardato in persona, fisicamente mi avevano davanti, mi hanno toccato e nessuno mi ha visto lo sbilanciamento....

eppure il 21esimo dentista me lo ha visto e con l'esame elettromiografico ha avuto la conferma di quello che vedeva!!!!!!

te capìììììì........?????

Maurizio non ha avuto bisogno di elettromiografia, ma solo una foto e quel giorno sai MAURO è stata la mia salvezza!!!!

By, by, by

P.S. menomale che hai trovato qualcuno con cui riesci a dialogare (vedremo fino a quando...)
Torna all'inizio della Pagina

mauryfor
Membro Attivo



202 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 20:09:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mauryfor  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di mauryfor  Rispondi Quotando
quote:
Messaggio inserito da Mauro

Non ti invierò la mia fotografia, Maurizio; sarei più volentieri disposto ad un incontro di persona, se rimanesse per entrambi semplice organizzarlo.
Tuttavia mi hai mostrato, nonostante il tuo palese disappunto per la classe medica (e per me, in quanto ad essa appartenente), una diplomazia ed una volontà di dialogo apparentemente inesistenti in altri interlocutori, e ti scrivo per farti alcune domande, fuori da registri e da loro cambiamenti che hai pensato di rilevare.
Da studente autodidatta di medicina sai che la diagnosi si formula in seguito ad esame fisico (e strumentale ove necessario); secondo gli antichi precetti, andrebbero rispettate nell'ordine osservazione, palpazione, percussione ed auscultazione. Anche reinterpretando alla luce odierna gli stessi, e riportandoli in campo gnatologico, osservazione e palpazione sono imprescindibili. Come risultato della tua personale ricerca sono convinto che tu abbia sviluppato un acuto "occhio clinico" relativamente a ciò che è il tuo interesse, più efficiente forse di quello di molti "addetti ai lavori".

Ma, secondo te, è possibile "diagnosticare" uno "sbilanciamento", di qualunque tipo esso sia, tramite una singola fotografia frontale?
Inoltre... abbiamo parlato di "sbilanciamento" con disinvoltura negli scorsi post, ma tu cosa intendi quando parli di sbilanciamento? Ad esempio, una incongruenza rilevabile all'esame della suddetta foto, potrebbe essere "bilanciata", senza conseguenze, in altri distretti, tecnicamente quindi non si potrebbe parlare di "sbilanciamento". O ancora, la stessa incongruenza potrebbe essere un bilanciamento in risposta ad un'origine da un distretto diverso da quello stomatologico.

Infine, secondo il tuo pensiero, una volta individuato uno "sbilanciamento"-- o meglio, una volta individuata una qualunque incongruenza, tanto nella fotografia che ad un ipotetico esame fisico, proporresti un intervento anche se l'individuo non lamenta alterazioni funzionali né sintomatologia di alcun tipo?

Posto il verificarsi di disfunzioni/sintomi da parte del paziente, e posto il risultato positivo dell'applicazione di un bite opportunamente confezionato, secondo il tuo pensiero il bite è "il trattamento", e quindi ritieni debba essere utilizzato vita natural durante come correzione, oppure ti basi sull'efficacia del bite come prova che un ulteriore trattamento più "radicale" (che sia un qualunque tipo di ortodonzia, o una variazione delle abitudini di vita, o xyz) abbia la conseguenza di rendere l'individuo "autosufficiente" e non più costretto ad utilizzare il bite per bilanciare ciò che è sbilanciato?



Perdonami Mauro ma non riportero' qui tutto il mio sito: le tue domande indicano che tu dell'argomento non sai nulla ergo mi giudichi(come hai fatto nei primi topics da te scritti) senza sapere.

Ci sono pagine del mio sito in cui rispondo alle tue domande....con spiegazioni semplici e banali che non sono tipiche di un dottore in quanto dottore non sono.

Come si fa a identificare uno sbilanciamento da una foto ...mi chiedi..
e poi subito dopo mi chiedi "cosa intendi per sbilanciamento?....."

Io mi chiedo come faccia tu(con tutto il rispetto) a fare tutte queste domande e a formulare giudizi se non sai nemmeno cos'e' uno sbilanciamento! ....comunque non sei il primo dottore che mi pone queste domande senza conoscere l'ABC del problema.

Leggi le pagine del mio sito.

Per quanto riguarda un incontro io sono sempre a disposizione ma vieni tu a Torino....se vuoi capire e imparare.

Ah...cio' che espongo non e' un "pensiero" ma un fatto misurato. E' banale meccanica che non vedete....o fate finta di non vedere.

Per quanto riguarda la palpazione , l'auscultazione, l'anamnesi etc. etc. quelle le lascio a voi...a me basta guardare il Rapporto Cranio Mandibola....e tale rapporto si vede da una foto.....se poi vuoi fare una lastra frontale lo vedi ugualmente ma la foto fa meno male al paziente.

Leggi il mio sito......



www.occlusionegravita.it
Torna all'inizio della Pagina

Mauro
Nuovo Arrivato



5 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 22:17:13  Mostra Profilo Invia a Mauro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho già letto alcune pagine del tuo sito web, sulla cui prima pagina campeggiano fotografie di modelli in gesso squadrati in maniera scorretta per far sembrare che il piano occlusale sia inclinato (quando invece l'unica informazione che è possibile rilevare da una coppia di modelli di gesso è la relazione tra le arcate superiore ed inferiore in intercuspidazione massima, senza alcun ulteriore dettaglio sulla situazione ossea/articolare/muscolare, aldilà del tono, posizione e dimensione dei frenuli nel vestibolo) e di tue fotografie in cui sei tutto fuorché in posizione eretta, e la testa è ruotata; nella fotografia in bianco e nero inoltre, l'asse trasversale della mandibola che disegni in rosso non è parallelo in realtà né all'asse intercoindiloideo, né all'asse intergoniale, né a qualunque altro asse.
Nel migliore dei casi, l'inclinazione della rima labiale offre solo una parziale informazione sull'inclinazione del piano occlusale, ma i reperi sul volto per ottenere una qualunque informazione minimamente attendibile sulla deviazione/inclinazione mandibolare sono appunto gli angoli mandibolari.
Aldilà dei dettagli grafici tuttavia, spieghi con relativa chiarezza e correttezza la meccanica occluso/cervicale; ad ogni modo, il tuo sito è permeato dalla fissazione "da a deriva SEMPRE b, e se c'è b allora c'è sicuramente anche a". La realtà è che da a PUO' derivare b, e se c'è b FORSE c'è anche a.
Ad ogni modo vivo nel Lazio, un nostro incontro è quanto mai improbabile.

Riassumendo, trascorsi 4 giorni in questo forum, dopo esser stato additato come un certo arrogante dottor Mauro/Maurizio di Milano, come uno che elargisce artriti reumatoidi e danneggia sistemi immunitari e che dovrebbe stare in galera nascondendosi il volto tra le mani per la vergogna, come uno che non sa nulla di anatomia e fisiologia ed ha da proteggere i suoi loschi interessi a spese della buona salute altrui, tutto ciò da persone che non mi conoscono, e senza che abbia mostrato atteggiamenti ostili verso alcuno di voi, mi sarò anche stufato.
Quindi in bocca al lupo, e sayonara.
Torna all'inizio della Pagina

claudia
Nuovo Arrivato


Città: napoli


1 Messaggi

Inserito il - 20 gennaio 2008 : 22:56:20  Mostra Profilo Invia a claudia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Tipico atteggiamento di un medico! Dott. Mauro, perchè getta la spugna? A me sembra che nessuno l'abbia offeso (al massimo ci sarà stato uno scambio d'identità: sa, si diventa piuttosto suscettibili quando si consultano decine e decine di medici che non sanno diagnosticarti una semplice disfunzione cranio cervico mandibolare, attibuendo i sintomi a ben altre patologie e imbottendoti di medicinali inappropriati!)
Le posso dire che decine e decine di persone, che si sono rivolti non ad un solo specialista,risovendo ben poco, riescono a liberarsi dei propri problemi fisici col metodo SCIENTIFICO sperimentato da Maurizio, e una di queste sono io!
Perchè ciò non le suscita almeno la curiosità di capire perchè queste persone riescono a star bene? Questo, per me, dovrebbe essere lo spirito di un medico!



Modificato da - claudia in data 20 gennaio 2008 22:59:53
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 10 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
     Merkaba Forums © 2002 merkabaweb.net Torna all'inizio della Pagina
     Pagina generata in 0,35 secondi.    xmlfeed aspfeed TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000     

Ciricadoforum.it | Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it